Condividi

Un viaggio tra disabilità e sessualità: Sensuability

Una mostra di fumetti e illustrazioni per abbattere – con ironia e originalità – stereotipi su sesso e disabilità: “Sensuability: ti ha detto niente la mamma?”, allestita alla Casa del Cinema di Roma, sala Tormenti, fino al 31 agosto 2019. Una collettiva volta ad affrontare con il sorriso alcuni stereotipi purtroppo ancora molto comuni e usando proprio il sorriso, l’arte e la creatività per proporre una nuova cultura della disabilità.

Sensuability è un progetto di Armanda Salvucci – presidente dell’Associazione di promozione sociale ‘Nessunotocchimario’ – e comprende, tra l’altro, anche un film.

Una vera e propria sfida, come ha spiegato Salvucci, per “contribuire a diffondere una cultura che rappresenti fisicità differenti dai soliti modelli di bellezza e dai canoni estetici imposti dai media”.

“La scelta di cambiare questa narrazione – ha aggiunto – è caduta sul fumetto poiché questo è diventato un linguaggio più ‘adulto’ e maturo anche nel raccontare la disabilità. Di solito però la rappresentazione delle persone con disabilità, nei comics come nella pubblicità, oscilla tra due estremi: la vittima e, per reazione, l’eroe”.

“Con il fumetto e l’illustrazione – ha precisato Salvucci – vogliamo rappresentare tutte le forme di disabilità, anche quelle meno visibili, e sensibilizzare su un tema complesso, qual è la sessualità, contribuendo a creare un nuovo immaginario erotico che descriva corpi non perfetti, ma estremamente sensuali, il tutto con leggerezza e ironia”.

A proposito di sessualità e fumetti… Avete già richiesto la vostra copia del LemonPorn? Vi ricordiamo che è disponibile gratuitamente ordinando il Sample Kit (anche questo gratuito).

Scritto da

Frizz

La tua guida su Lemonprint
A Bologna il mondo è più ‘creativo’