Intervista-Chiara-Morra

Condividi

L’Artbook di Chiara Morra: forme semplici, pochi colori e tanta fantasia

Comunicare utilizzando il minor numero possibile di tratti riuscendo a sintetizzare al massimo le forme è una delle caratteristiche che contraddistingue il lavoro dell’illustratrice torinese Chiara Morra, che con LemonPrint ha pubblicato il suo primo artbook, una raccolta di lavori prodotti da quando ha deciso di trasformare la sua passione in una professione.

Morra, laureata in Illustrazione e Comunicazione Visiva allo IED a Torino, è alla continua ricerca di forme semplici, pochi colori, personaggi sognanti con i loro immancabili ‘pomelli’ rossi.

Chiara Morra Illustrator

“La pubblicazione con LemonPrint – ha raccontato – è arrivata piacevolmente inaspettata. È stata una prima occasione di revisione e di raccolta dei miei lavori. Ho selezionato alcune delle illustrazioni che più ho apprezzato di questi ultimi tre anni. È bello notare come i soggetti abbiano avuto una loro naturale evoluzione, questo volume è sicuramente stato un’occasione per fermarsi a riflettere”.

“Sono rimasta entusiasta della brossura fresata e della qualità della stampa digitale”, ha spiegato l’illustratrice, ricordando inoltre che “il pdf con le istruzioni per la gestione della copertina, del dorso e degli interni è particolarmente esaustivo e chiaro”.

I tuoi riferimenti creativi, le tue fonti di ispirazione? Chi segui con interesse?

“Mi ispiro alla curiosità di ogni giorno e alla bellezza che mi piace trovare nelle piccole cose: dai libri ai film, alle persone, agli animali, fino ai piccoli oggetti di uso comune”.

‘Esiste una sorta di panteismo cosmico delle idee: da tutto può nascere qualcosa’

“Mi piacciono autori e case editrici anche molto differenti tra di loro – ha aggiunto Morra – non ho preferenze a livello di stile illustrato”.

Qualche idea ‘folle’ per la tua piattaforma di stampa online? “Sarebbe bello aprire una sezione per il merchandising personalizzato: con articoli di cancelleria come agende e taccuini con varie copertine illustrate tra cui scegliere. Tutto questo si può estendere anche agli oggetti per il tempo libero come borracce, sacche, tazze e cover”, ha concluso l’illustratrice.

N. B.

Per stampare con LemonPrint, Morra ha scelto una resistente brossura fresata, una carta patinata lucida per fare risaltare i colori delle illustrazioni e una copertina con una grammatura maggiore.

Scritto da

Frizz

La tua guida su Lemonprint
Da Natale al compleanno: tutti i biglietti di auguri personalizzati