Condividi

3 maggio: Giornata internazionale per la libertà di stampa

Il 3 maggio è la Giornata internazionale per la libertà di stampa, nota anche come Giornata mondiale della stampa. A proclamarla, nel 1993, è stata l’Assemblea generale delle Nazioni Unite e – da più di due decenni – ogni anno l’UNESCO organizza una conferenza con giornalisti, organizzazioni ed esperti del settore per discutere e valutare lo stato dell’effettiva libertà di stampa in tutti i Paesi del mondo.

Il 3 maggio non è una data casuale: questo giorno è stato scelto al fine di ricordare il seminario “Promoting an Independent and Pluralistic African Press”, organizzato dall’UNESCO a Windhoek, capitale della Namibia, nel ’91 (dal 29 aprile al 3 maggio) e volto a promuovere tanto il pluralismo quanto l’indipendenza della stampa in Africa.

Un evento dal quale nacque un documento fondamentale per la difesa della libertà di stampa, così come per l’indipendenza di tutti i media. Si tratta della Dichiarazione di Windhoek, dove, tra l’altro, viene richiamato l’articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Proprio questo articolo stabilisce che: “Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione, tale diritto include la libertà di opinione senza interferenze e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza frontiere”.

Scritto da

Frizz

La tua guida su Lemonprint
Illustrazione e visual design: ‘G’ di Giovanni Gastaldi